Addio fattorino della pizza: partono le consegne con i robot

Saranno rapide, precise e puntuali: stiamo parlando delle future consegne a domicilio delle pizze, che la catena australiana Domino’s intende affidare completamente ai robot. Scordatevi l’ormai superato dibattito sulle consegne con i droni di Amazon: il settore della distribuzione è in continua evoluzione e presto potremmo mandare in pensione i “vecchi” fattorini con cappellino e motorino.
 
Il progetto di Domino’s Pizza è iniziato in via sperimentale qualche tempo fa e prevede le consegne degli ordini a domicilio attraverso un robot in grado di riconoscere i segnali stradali, navigare sui marciapiedi con il supporto del GPS e oltrepassare gli ostacoli presenti lungo il cammino per arrivare a casa dei clienti con pizze ancora calde.
 
Dru
 
L’innovativo fattorino si chiama DRU, acronimo di Domino Robotic Unit: dopo una lunga sperimentazione in Queensland è arrivata l’autorizzazione a procedere da parte del Ministero dei Trasporti Australiano e così, da due mesi a questa parte, è partito il test vero e proprio. Il robot, gioiellino tecnologico, è frutto della Marathon Robotics ed è una rielaborazione di robot militari in contesto civile, dove ostacoli o intemperie sono all’ordine del giorno.
 
Un servizio simile potrebbe essere presto esteso a tutte le metropoli densamente abitate come Melbourne e Sydney mentre per le città europee di piccole e medie dimensioni sarà dura che il sistema prenda piede. In America è previsto un rapido sviluppo di questa tecnologia perché si sa, gli USA sono spesso culla delle nuove tendenze e dei nuovi modelli di business.


Potrebbero interessarti anche