Aumentano le porzioni dei fast-food: attenzione alle calorie!

Nei fast-food si consumano cibi di qualità più scadente rispetto a trent’anni fa. A dirlo è una ricerca pubblicata sul Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics riguardante gli Stati Uniti, paese in cui il fenomeno di mangiare spesso hamburger, patatine, bibite gassate, frappè e gelati è alle stelle. Mediamente 1 americano su 2 consuma almeno un pasto al giorno in un fast-food.

Lo studio scientifico

Gli studiosi della Boston University hanno analizzato i menù di dieci famosi fast-food americani durante il corso del tempo. 1986, 1991 e 2016 sono le annate considerate.

Cosa è emerso dalla ricerca?

Le porzioni di antipasti, contorni e dessert sono notevolmente aumentate e, come conseguenza, anche le chilocalorie assunte ad ogni pasto. Numeri alla mano, negli ultimi 30 anni, gli antipasti sono aumentati di 39 grammi e 90 calorie (+13,8% di sale). Stessa sorte anche per le patatine, con 42 calorie in più (+12% di sale). Anche le porzioni dolci sono aumentate di 72 grammi, pari a 186 chilocalorie in più. Per dovere di cronaca, va detto che anche la varietà di piatti tra cui scegliere è aumentata (del 226%), con alternative anche più salutari… ma non sempre. Ciò che appare migliorato è l’apporto di calcio e ferro, soprattutto negli antipasti e nei dessert.
 
calorie fast food


Potrebbero interessarti anche