La base per le basi pizza: la linea a Tunnel Synthesis di Zanolli

Le basi pizza precotte stanno attraversando un crescente successo e un’evoluzione verso un prodotto sempre più sofisticato. Non è raro, infatti, che dietro alla realizzazione delle basi pizza ci siano esperti pizzaioli che scelgono di utilizzare ingredienti di qualità, procedimenti standard e conformi alle norme igieniche, e modalità di conservazione e stoccaggio che rispettano la catena del freddo. Ne risultano basi pizza che sanno sorprendere il palato per fragranza e freschezza. Il mercato delle basi pizza si sta diramando non solo verso i sempre più numerosi punti vendita che preferiscono bypassare la produzione in loco, ma anche verso la GDO e le vendite online, che si rivolgono anche ad un pubblico domestico.
 

 
La linea di forni a tunnel ventilati Synthesis di Zanolli si presta perfettamente ad una produzione continua e regolare di basi pizza. Grazie a ingombri contenuti, omogeneitàdi cottura e produttività costante, la linea Synthesis può diventare parte integrante della filiera di una produzione semi-industriale di basi pizza. A seconda del prospetto di produttività, ci si può orientare sulla scelta di allineare due o tre forni a tunnel. I modelli che più si prestano a questa funzione sono il Synthesis 11/65 (nastro largo 65 cm), il Synthesis 12/80 (nastro largo 80 cm) e il Synthesis 12/100 (nastro largo 100 cm). Si può inoltre scegliere tra alimentazione a elettricità e a gas (GPL o metano), a condizione che il laboratorio sia conforme alle norme vigenti in fatto di sicurezza.
 
La produttività giornaliera può variare a seconda del peso, delle dimensioni, degli ingredienti della base.  Con le dovute precauzioni volte a scongiurare contaminazioni, si può avviare una produzione in linea anche di basi senza glutine. Una volta definiti, per ogni tipo di base, i parametri di tempo e di temperatura che permettono di ottenere il risultato desiderato, ci si può affidare a Synthesis per una produzione costante, regolare, semi-automatica. Occorre naturalmente che il laboratorio sia equipaggiato di attrezzature per la raccolta delle basi in uscita, il raffreddamento, il confezionamento. Quest’ultimo viene spesso realizzato con la tecnica dell’atmosfera modificata, che permette al prodotto di non dover essere scongelato e di mantenere comunque una shelf life di anche 45-60 giorni.
 
Per realizzare questo tipo di impianto, i tecnici Zanolli effettuano uno studio preliminare insieme all’utilizzatore ed apportano in seguito le modifiche necessarie per creare una linea produttiva commisurata alle esigenze produttive e alla disposizione dello spazio. Zanolli ha brevettato il forno a Tunnel Synthesis già nel 1987. In oltre 30 anni l’esperienza ha reso questi forni sempre più affidabili, silenziosi e facili da operare. Robustezza e tecnologia fanno sì che le prestazioni restino costanti nel tempo anche quando il forno è sotto sforzo e la produzione ininterrotta per svariate ore.
 
La linea di forni a tunnel Synthesis abbraccia le esigenze di chi vuole cimentarsi in una produzione di basi in laboratori medio-grandi e che non vuole rinunciare al sapore artigianale del risultato.
 
I tecnici Zanolli sono a disposizione per consigli e progettazione di forni in linea.
 
Leggi anche “Efficienza energetica: 5 consigli dall’esperienza Zanolli


Potrebbero interessarti anche