Cosa è stato “Che pizza!” per Molino Pasini

GARDEN PIZZA EXPERIENCE

La pizza, un garden, il design: sono questi gli ingredienti che hanno costituito il fulcro della ricetta di Molino Pasini per Che Pizza!, l’evento che ha riunito a Milano i più grandi pizzaioli d’Italia. 
Sabato 7 e Domenica 8 Ottobre la manifestazione ha raccolto le più celebri pizzerie d’Italia, eccezionalmente in trasferta nel capoluogo lombardo, che hanno offerto pizza bianca, rossa e gourmet a volontà. E in questa cornice ha preso vita la sintesi del locale ideale in stile Molino Pasini. 
L’arte della farina si lega all’attenzione per l’ambiente e all’amore per il design: il risultato è stato un green restaurant, in cui il prodotto è protagonista, e viene valorizzato dall’atmosfera accogliente e piacevolissima nella quale è immerso.
 
In un perfetto connubio di green e relax, i visitatori hanno potuto vivere un’autentica esperienza di buon gusto, che si è esplicitata nel piatto e negli arredi firmati Knoll e Cassina, nell’equilibrio tra piante e forme, in un modello di locale contemporaneo, creato in collaborazione con Vandersandestudio, nel quale anche un piatto semplice come la pizza trova una nuova valorizzazione.
 
Durante la manifestazione, due i momenti centrali che hanno coinvolto stampa e influencer: la filosofia che ha mosso l’ideazione del Garden Pizza Experience ha avuto una concretizzazione nell’abbinamento tra le pizze più creative e la location più innovativa, dando vita a eventi di grande impatto sia dal vivo che sui social network. 
La degustazione in un ambiente pieno di luce e di verde ha reso l’esperienza davvero unica, e ha permesso ai presenti di respirare l’autentico stile Pasini, fatto di attenzione ai dettagli e di creatività.
 

Lo stile Pasini è diventato un concept, in cui il prodotto si è fuso con l’esperienza nell’assaporarlo

 
Gianluca Pasini, amministratore dell’azienda, spiega perché ha voluto realizzare questo Garden Pizza Restaurant e in che cosa si esplicita lo stile di Molino Pasini. 
“La base di partenza è sicuramente il motto aziendale, che da sempre è ’L’arte della farina’. Per me, arte è attenzione ai dettagli e all’ambiente, bellezza, fotografia e design, le mie due più grandi passioni insieme al lavoro. Ho cercato di condensare in un’esperienza nuova il concetto di pizzeria. 
Esattamente come i pizzaioli presenti a ChePizza! stanno elevando questo piatto, così buono e identificativo della cultura gastronomica italiana ma spesso così bistrattato, io ho voluto modificare i canoni di accoglienza del locale nel quale si degusta. 
 
molino pasini che pizza
 
Messi al bando la tovaglia a quadretti e i banconi di legno, ho voluto quindi ricreare un vero e proprio giardino, che ci ricordasse quanto è importante la terra per realizzare tutti i nostri piatti. 
E ho studiato in collaborazione con lo studio Vandersande un concept che rendesse il più possibile inconsueto un ambiente così familiare per tutti gli italiani: ne è uscito un luogo che racconta molto dello stile aziendale Pasini. Semplice ma raffinato, attento all’ambiente e ai piccoli dettagli che fanno la differenza.
 
Sono particolarmente soddisfatto di come questo mio pensiero sia stato tradotto in forma, e di come le persone che l’hanno potuto vivere si siano appassionate quanto me a questo spazio: è sempre molto bello quando le idee diventano concrete e un semplice stand si trasforma in un salotto di amici, in cui prendersi una pausa, riappropriarsi del proprio tempo e godersi un attimo di stacco tra un appuntamento e l’altro di una fiera. Il fatto che molti degli influencer presenti abbiano condiviso felicemente questo spazio sui loro social network mi ha fatto capire che la comunicazione alternativa e inconsueta che stiamo portando avanti sia apprezzata e positiva per la nostra realtà aziendale”.
 


Potrebbero interessarti anche