Gli struffoli

Imma Gargiulo

Imma Gargiulo

Gli struffoli imma gargiulo
 
Ingredienti per 6 persone
▪ 200 g di farina
▪ 2 uova
▪ 1 cucchiaio zucchero bianco
▪ 4 cucchiai zucchero bianco
▪ 25 g di burro
▪ 1 cucchiaio rum
▪ scorza di limone
▪ 1 pizzico di sale
▪ 300 g di miele millefiori
▪ codette, confettini, diavoletti
▪ 2 rametti di rosmarino
▪ olio d’arachide
▪ mandarini
 
Procedimento
Setacciare la farina con lo zucchero, il sale e la scorza di limone. Formare una fontana e impastare con le uova leggermente battute e il burro morbido. Aggiungere infine il rum. Lasciare riposare l’impasto per una trentina di minuti. Trascorso questo tempo riprendere l’impasto dividerlo in piccoli pezzi e stendere ciascuno a forma di rotolino di mezzo cm di diametro. Tagliare poi ogni cordoncino di tanti pezzetti di mezzo cm. Se l’impasto dovesse risultare un po’ appiccicoso basterà spruzzare un po’ di farina sulla spianatoia e intingere il coltello nella farina.
 
Una volta che si sono tagliati tutti i pezzetti riempire per ¾ una pentola media dai bordi alti e portare a temperatura l’olio d’arachide. Per verificare che sia a temperatura giusta intingere un pallino. Se risalirà in pochi secondi l’olio è pronto. Tenere a portata di mano un vassoio con carta assorbente per scolare gli struffoli, una schiumarola a ragno, una schiumarola a fori stretti per schiumare man mano che la farina si depositerà nella pentola. Cuocere pochi pezzettini per volta, i tempi sono molto rapidi. Gli struffoli sono cotti nel momento in cui iniziano a diventare d’orati.
 
Terminata l’operazione di frittura si procede con la preparazione del condimento. Sbucciare i mandarini cercando di ottenere delle bucce regolari. Eliminare tutta la mollica bianca dalle bucce e tagliarle a listarelle sottili sottili. Lavare i rametti di rosmarino ed asciugarli.
 
In un tegame dai bordi alti mettere il miele e 4 cucchiai di zucchero. Accende la fiamma e far bollire. Non appena iniziano a formarsi le prime bollicine aggiungere le bucce di mandarino e i rametti di rosmarino. Lasciarlo andare per qualche minuto. Spegnere e intingere gli struffoli nel condimento, facendo si che si ricoprano tutti completamente. E si impregnino di miele.
 
Versare gli struffoletti su di un piatto da portata o piattini, tazzine o altro e cospargerli di codette, confettini, diavoletti o canditi a piacere. La forma tradizionale per gli struffoli è quella a ciambella e al centro viene posto solitamente un mandarino o frutta candita.
 
crediti foto: Anna Maione


Potrebbero interessarti anche