The Winesider Best Italian Wine Awards 2018 – premio per le migliori 50 etichette italiane

17 Settembre a Milano


 
A sei anni dalla prima edizione nata da un’idea di Luca Gardini e Andrea Grignaffini The Winesider Best Italian Wine Awards si conferma una classifica di riferimento nel mondo del vino in Italia e all’estero, inserita anche in Wine-Searcher nel 2016.
 
Lunedì 17 settembre alle 18.30 i 50 vini selezionati dalla giuria internazionale saranno premiati ufficialmente nel corso dell’evento dedicato alla stampa e agli addetti ai lavori presso ilCentro Congressi Fondazione Cariplo a Milano. TWS_BIWA premierà anche le aziende, i vini e il sommelier che si sono distinti nel corso dell’anno assegnando gli Awards, ovvero sei premi speciali fuori classifica.
 
The Winesider Best Italian Wine Awards riunisce 13 fra i maggiori esperti di vino al mondo che ogni anno partecipano alla degustazione alla cieca di oltre 350 etichette provenienti da ogni parte d’Italia. Per l’edizione 2018 il comitato internazionale si è arricchito di due nuovi giudici: Lu Yang, il sommelier più influente della Grande Cina primo Master Sommelier del Paese e Othmar Kiemfondatore del Gourmet Club Alto Adige, corrispondente per l’Italia di Falstaff.
 
I nuovi giudici si inseriscono in una squadra ormai consolidata composta daKenichi Ohashi (Giappone) l’unico Master of Wine giapponese, Sake Expert Assessor e Master Of Sake, Amaya Cervera (Spagna) fondatrice del sito internet spanishwinelover.com e wine journalist con un’esperienza di oltre 15 anni, Tim Atkin (Inghilterra) Wine Writer tra i più premiati al mondo e Master of Wine con oltre 25 anni di esperienza e Christy Canterbury (Stati Uniti), giornalista, giudice, formatrice e Master of Wine.
 
The Winesider Best Italian Wine Awards 2018 - premio per le migliori 50 etichette italiane
 
Ad affiancare Gardini e Grignaffini anche gli italiani Luciano Ferraro, capo redattore del Corriere della Sera e firma della rubrica Corriere DiVini, Daniele Cernilli il Doctor Wine,decano della degustazione e giornalista enogastronomico fra gli artefici del Gambero Rosso, Antonio Paolini esperto critico enogastronomico e degustatore, co-fondatore della testata Vinodabere, coordinatore guide food Gambero Rosso efirma di alcune fra le maggiori testate di settore, Pier Bergonzi vice direttore de La Gazzetta dello Sport, fondatore della rubrica “Gazza Golosa” e Sommelier e Marco Tonelli, giornalista bolognese che da molti anni collabora con prestigiose riviste di enogastronomia e guide, primo Habanos Sommelier italiano.
 
Dal 2016 The Winesider Best Italian Wine Awards è organizzato in main partnership con The Winesider, l’innovativa piattaforma per la gestione della cantina dei ristoranti di qualità creata da Gianni Miscioscia e dal figlio Giacomo. L’evento è sostenuto da ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e da altri partner commerciali.
 
Leggi anche “Cabernet e Merlot: l’oro nero della terra vicentina
 
 


Potrebbero interessarti anche