Che cos’è il Novel Food? Nel 2018 arriverà anche in Italia. Siete pronti?

A gennaio del prossimo anno entrerà in vigore anche in Italia in maniera ufficiale il regolamento europeo riguardo il Novel Food, ossia i nuovi alimenti che includono gli insetti, più alcune verdure e spezie inusuali. Tali alimenti non sono nuovi per i consumatori visto che vengono consumati, seppur in quantità limitate, perciò due anni fa il Parlamento Europeo ha votato per cambiare il testo che regolamentava i Novel Food, testo che non era stato più aggiornato dal lontano 1997. Con l’approvazione del nuovo regolamento è stata sancita l’ammissione sul mercato di diversi alimenti, alcuni molto particolari quali: grillo e grillo tropicale, locusta africana e americana, tenebrione e tenebrione gigante, buffalo worm, tarma della cera, tarma minore della cera e baco da seta. Ma attenzione: non tutti gli insetti potranno essere messi sulle nostre tavole: sono concessi solo quelli rigorosamente allevati.
 

 
L’articolo 1 del Regolamento CE 258 del 1997 distingue 4 categorie di nuovi prodotti e di nuovi ingredienti alimentari così composte:
• prodotti e ingredienti alimentari con una struttura molecolare primaria nuova o volutamente modificata
• prodotti e ingredienti alimentari costituiti o isolati a partire da microrganismi, funghi o alghe
• prodotti e ingredienti alimentari costituiti da vegetali o isolati a partire da vegetali e ingredienti alimentari isolati a partire da animali
• prodotti e ingredienti alimentari sottoposti ad un processo di produzione non generalmente utilizzato che comporta cambiamenti significativi del valore nutritivo, del loro metabolismo o del tenore di sostanze indesiderabili
 
Tutti i prodotti appartenenti alle 4 differenti categorie, per essere immessi nel mercato, devono soddisfare i medesimi criteri:
• non devono essere rischiosi per il consumatore
• non devono indurre in errore il consumatore
• non devono differire da quegli alimenti a cui sono destinati come sostituzione così da non comportare svantaggi nutrizionali
 
Dal 2018, in Unione Europea, e quindi anche in Italia, in seguito alle rivisitazioni al regolamento, sarà consentito l’allevamento e la commercializzare di molte specie di insetti: li troveremo “al naturale” nei supermercati, ma anche sotto forma di farine, altri derivati e persino in versione chips!
 
A fare da predecessore in questo settore di Novel Food è stata la Svizzera, in cui si consumano burger e polpette con larve o cavallette.


Potrebbero interessarti anche