Arriva il pane all’acqua di mare: senza sale e povero di sodio

Arriva in commercio il pane all’acqua di mare, realizzato senza aggiunta di sale. A differenza di quanto ci si può aspettare, è molto saporito e ricco di minerali naturali. Questa tipologia di pane è già proposta da tempo da alcuni panifici napoletani, e ora il pane all’acqua di mare è approdato nella grande distribuzione.

I vantaggi rispetto al pane comune sono notevoli. Per esempio, vi è una drastica riduzione di sodio, che rende questo pane ideale per chi segue una dieta povera di sale. Inoltre, vi è una grande presenza di minerali essenziali come magnesio, iodio, potassio, ferro e calcio.

L’agenzia Ansa ha intervistato Maria Grazia Volpe, ricercatrice del Cnr – Istituto di Scienze dell’alimentazione. Ecco quanto ha riferito: “Gli studi approfonditi sinora compiuti attestano le qualità del pane prodotto con l’acqua di mare, che è naturalmente ricco di elementi essenziali per la salute, oltre a essere un ottimo antiossidante. Il suo consumo è indicato per chi deve seguire una dieta povera di sodio e consente di arricchire la dieta di componenti fondamentali”.
 

Il pane ideale è fatto così…

Il Ministero della Salute fa presente che è bene non superare la soglia del 1,3% di sodio nel pane. Il pane all’acqua di mare ne contiene solo l’1%.

L’arrivo del pane all’acqua di mare nei supermercati (e presto, perché no, nei ristoranti) si deve a Pan del Giorno, marchio storico della panificazione napoletana. L’acqua utilizzata per la ricetta è fornita da Steralmar, la prima azienda italiana che produce acqua di mare microbiologicamente pura per uso alimentare.


Potrebbero interessarti anche