Chiude in positivo Ristora Hotel Sicilia, la più importante fiera del Sud Italia


 
E’ stata un’edizione frizzante, quella di Ristora Hotel Sicilia 2018. Carica di un’energia contagiosa che ha dato uno slancio alla manifestazione, ormai diventata la più importante del Sud Italia, dedicata al settore Ho.Re.Ca, food service, retail e hotellerie.  
 
Quattro giorni per creare business, conoscere le ultime novità sul mercato, fare rete e partecipare a momenti di formazione e approfondimento che hanno registrato la presenza di 4.800 visitatori.
 
Merito certamente della nuova sede, il Centro Commerciale all’Ingrosso della Città di Catania, dove l’organizzazione della fiera ha trasformato uno dei padiglioni nel Centro Fieristico Etna, quello che ci si augura diventi per il prossimo futuro la casa di tutti i più importanti eventi fieristici rivolti agli operatori di settore. Merito dell’entusiasmo, l’impegno e l’abnegazione dimostrati ancora una volta dal team di Expo Mediterraneo, l’ente che in seno a Confcommercio Catania organizza le fiere di settore, che con grande lavoro di squadra ha allestito più di 6.000 mq di area espositiva e messo dentro 200 stand, vetrina per oltre 700 marchi nazionali ed esteri che rappresentano le eccellenze nel settore della ristorazione e dell’accoglienza. E merito di un fitto calendario di appuntamenti con chef e maestri pasticceri negli stand delle aziende; coking show, performance live e gare sul palco eventi.
 

 
“Un’altra scommessa vinta – dichiara soddisfatto Giuseppe Rapisarda, coordinatore Expo Mediterraneo Sistema Confcommercio Catania – . Chiudiamo questa 15° edizione di Ristora Hotel Sicilia con numeri da record: + 20% di visitatori professionali e + 30% di nuove aziende espositrici nazionali ed internazionali. Siamo orgogliosi soprattutto della quantità di nuove richieste da parte di aziende espositrici per la prossima edizione del 2019.La facilità di raggiungere la nuova location e il fitto e importante calendario degli eventi hanno sicuramente dato un valore aggiunto all’intera manifestazione fieristica, ormai punto di riferimento per le imprese della Sicilia, Calabria e Malta.  Credo che sia giunto il momento di iniziare a promuovere la fiera anche nei paesi del bacino del Mediterraneo, creando per i visitatori un pacchetto turistico ad hoc con visite guidate al salone”.
 
Più forte l’eco mediatica di Ristora Hotel Sicilia 2018 grazie a una maggiore copertura sulle riviste di settore nazionale – Ristorazione Italiana, Italian Gourmet, Il gelatiere, Il panificatore, Il pasticcere, Pizza e Pasta Italiana – che hanno contribuito a far uscire dai confini regionali la manifestazione.
 

 
Grande successo hanno avuto i due concorsi organizzati da Expo Mediterraneo con partner di alto profilo: l’Ice Cream Festival, competizione tra 18 gelatieri arrivati da tutta la Sicilia, selezionati tra decine e decine di schede di partecipazione ricevute, sponsorizzata da Mec 3, la nota azienda di prodotti semilavorati per la gelateria; Valmar Global; Plastica Sicula (rivenditore ufficiale Cattabriga) e Staff Ice System. E il Giro Pizza, tappa siciliana della gara aperta ai pizzaioli di tutta Europa organizzata dalla Scuola Italiana Pizzaioli e la rivista Pizza e Pasta, che ha visto sfidarsi ben 33 pizzaioli.
 
Seguitissimi i coking show di chef rinomati ospiti negli stand di aziende importanti: Natale Giunta, “il maestro dei fornelli” di Termini Imerese, noto per la sua collaborazione con la trasmissione di rai 1 “La prova del cuoco” e il blind chef Anthony Andaloro,con la sua arte di “cucina al buio”, nello stand Fagor; Gregory Nalon, Lean Food Manager,anche lui alla corte de “La prova del cuoco” nello stand New Assistance Papino; il giornalista,cronista della gastronomiae conduttore televisivo Edoardo Raspellicoordinatore di un percorso sul mondo della carne organizzato dalla Zanussi, marchio pioniere delle cucine professionali da oltre 100 anni, e dalla Fratelli Pagani, azienda leader nella produzione e commercializzazione di aromi e ingredienti esclusivi per l’industria alimentare. E poi la preziosa collaborazione della associazioni del Sistema Confcommercio: la FIPEdi Catania che ha messo in campo gli chef della sezione Ristoranti per una performance live presso lo spazio Camuti; l’Assipan provinciale che ha fatto informazione con giovani panificatori brillanti che rappresentano il futuro del sindacato; il SIB – sindacato dei Balnerari –che ha contribuito a portare in fiera aziende di un settore su cui l’organizzazione vuole puntare.  
 
Leggi anche “”
 


Potrebbero interessarti anche