Al Salone del Risparmio la sostenibilità passa (anche) dalla ristorazione

Dalla collaborazione tra la manifestazione ideata da Assogestioni e Identità golose la proposta gastronomica innovativa per i partecipanti all’evento: corner di eccellenze locali e menu stellati a km 0 per la tre giorni al MiCo di Milano

Il risparmio gestito e la ristorazione sono due settori che presentano numerose affinità: cresciuti molto nell’ultimo decennio sono accomunati da una continua ricerca dell’innovazione, della qualità e dall’attenzione al servizio, alla formazione e alla creazione di ricette a misura di cliente. Entrambi hanno assunto un ruolo sempre più centrale nel tessuto sociale del Paese ed entrambi affrontano, oggi, la sfida della sostenibilità e del benessere dell’individuo.

Questi due settori trovano un punto di incontro grazie all’inedita collaborazione tra il Salone del Risparmio, l’evento italiano dedicato alla gestione del risparmio ideato da Assogestioni e Identità Golose, HUB Internazionale della Gastronomia l’innovativo concept ideato e curato da Paolo Marchi e Claudio Ceroni già fondatori di Identità Golose – The International Chef Congress.
 
salone del risparmio milano ristorazione

Momenti di ristorazione come luoghi di apprendimento e di dibattito

In occasione della decima edizione dell’evento, in programma dal 2 al 4 aprile al MiCo di Milano, dal titolo ‘Sostenibile, responsabile, inclusivo. La frontiera del risparmio gestito’, il Salone del Risparmio accende i riflettori sulle sfide imposte della sostenibilità e dell’inclusione e lo fa, trasformando anche lo spazio e i momenti di ristorazione in luoghi di apprendimento e di dibattito, raccontando gli ingredienti e le materie prime, tecniche e cotture innovative, sensibilizzando i partecipanti con la proposta di menu etici e sostenibili.

Sarà allestita, infatti, una vera e propria Food Court, situata al piano zero del MiCo: dotato di un’ampia offerta di prodotti d’eccellenza, questo spazio permetterà ai visitatori di creare menu personalizzati scegliendo fra salumi, formaggi, pesce, conserve, centrifugati e birre artigianali, e persino di fare la spesa. I corner saranno attivi tutta la giornata, anche la sera, per permettere alle aziende sponsor di organizzare aperitivi e momenti conviviali.

Il ristorante, situato al secondo piano del MiCo, completerà l’offerta culinaria del Salone. Sarà attivo durante la pausa pranzo e, nel corso delle tre giornate, proporrà ai visitatori i menu di altrettanti chef stellati – Marta Grassi 1 stella Michelin – ristorante Tantris – Novara; Ivano Ricchebono 1 stella Michelin – ristorante The Cook al Cavo – Genova e Andrea Ribaldone 1 stella Michelin – ristorante Osteria Arborina – La Morra.

La ristorazione diventa così un evento nell’evento, un’esperienza extra-ordinaria per incentivare la condivisione e il confronto tra il pubblico di professionisti e amplificare la comunicazione del tema di quest’anno.


Potrebbero interessarti anche