Vegetariani e vegani in Italia nel 2018: un cambio di rotta del trend alimentare del secolo?

Freepick Vegetariani
 
Con il nuovo secolo molte cose sono cambiate anche in ambito di alimentazione, con l’adesione sempre maggiore alle filosofie alimentari quali il vegetarianismo e il veganismo, due movimenti che propongono l’adozione di uno stile di vita basato su risorse non provenienti, o quasi, dal mondo animale.
 
Ma dopo il boom di qualche anno fa, il Rapporto Italia Eurispes 2018 rileva che la percentuale di popolazione che si dichiara vegana è scesa dal 3 per cento dello scorso anno allo 0,9 per cento, risultati che fanno pensare ad un carattere transitorio di questo tipo di scelte alimentari o ad un’alternanza fraalimentazione vegetariana, vegana e tradizionale.
 

Freepick Vegetariani Ma sono comunque ben 1.800.000 le persone che in Italia hanno optato per una dieta alimentare priva di carne e di derivati animali, facilitati anche dalla ampia offerta di prodotti industriali privi di derivati animali, ma anche dall’interesse dei media sull’argomento, e dall’apertura di tantissimi ristoranti e locali vegani, vegetariani o vegan friendly.

 

Numerosi sono però i vegetariani intervistati che hanno dichiarato di aver deciso di non consumare più alcun tipo di alimento di origine animale e le scelte che si celano dietro a questi numeri sono tanto salutiste quanto green.
 
Le ragioni che muovono la maggior parte di chi ha dichiarato di essere vegetariano o vegano, ovvero il 46,7%, hanno a che fare con il benessere e gli effetti positivi di queste pratiche alimentari sulla salute, con una forte sensibilità verso la tutela ambientale e degli animali. Altri dichiarano di aver cambiato abitudini alimentari  per abbracciare una filosofia di vita o per mangiare meglio e altri sperimentano il vegetarianismo e veganismo solo per curiosità.
 
Freepick VegetarianiI dati mostrano comunque una notevole diminuzione del consumo di prodotti di origine animali, ovvero un calo del 5,8% per le carni rosse e suine, del 5,3% per i salumi e del 3,2% sui prodotti caseari (senza considerare i formaggi Dop). A controbilanciare questi dati, quelli crescenti relativi a frutta, verdura, legumi e in generale alimenti vegani, quindi privi di carne e latte e derivati. Interessante notare un maggiore interesse verso i prodotti di nicchia.

 

Qualunque sia “credo” alimentar, al giorno d’oggi è bene che ogni cittadino maturi una scelta consapevole, razionale e magari salutare e che abbia una visione chiara di quelli che possono essere i molteplici benefici per la nostra salute e per quella del nostro pianeta.

 

Freepick Vegetariani  
Credits photos: Freepick
Credits preview photo: Christine Siracusa

 


Potrebbero interessarti anche