Il Natale 2020 punta sull’ecommerce di panettoni artigianali

Il panettone è il tradizionale dolce di Natale. Ma oltre al valore simbolico, ne ha anche uno economico. Infatti, la versione artigianale del panettone rappresenta il 52% del valore complessivo del comparto. Ciò significa che per un totale di 26,1 mila tonnellate, si attesta a 209 milioni di euro.
 

 
I consumatori preferiscono il panettone artigianale, a cui riconoscono una qualità elevata (materie prime, modalità di produzione, freschezza, ecc). A ciò unisce il valore simbolico del Natale e dunque, l’esclusività del momento a cui lo si lega. Pur di averlo, i consumatori sono disposti a spendere. Quanto? Si stima una media di 26 euro al pezzo.
 
Ma i prezzi variano. Non solo troviamo diversi prezzi da una una zona all’altra dell’Italia, ma anche all’intero delle città. E da cosa dipendono? La notorietà del pasticcere e la location del locale, oltre che dalle caratteristiche intrinseche del prodotto.
 
Ma il consumer sta alle regole del gioco. E oltre ad essere disposto ad affrontare delle spese, è disposto anche ad altri canali di vendita. Infatti, il successo del panettone artigianale si deve anche all’ecommerce.
 
L’ecommerce è preferito dal 20% della clientela. I primi ad aver capito che il mondo online offriva immense pubblicità, chiaramente, sono i nomi famosi, le cui specialità sono acquistate spesso come regalo. Ma questo canale di vendita può essere una grande possibilità per tutti. Soprattutto ora, che il Decreto Natale vuole tutte le attività chiuse durante le festività. Per sopravvivere i ristoratori devono – e possono – sperimentare nuovi canali di vendita.
 
Quali sono le regole per avere successo online? Essere facili da trovare. E avere una sezione dedicata alla vendita online, nel proprio sito o nei propri social. Anche il packaging gioca un ruolo fondamentale. Infatti, è importante che sia coerente con l’identità del pasticcere e ne favorisca l’immediata riconoscibilità.
 

 
Così i vostri clienti potranno acquistare i vostri prodotti in semplici clic. Qualche corriere poi recapiterà comodamente il panettone davanti alla porta di casa. Il cambiamento stava già avvenendo: la ristorazione è sempre più digitale. Ma ora, l’emergenza sanitaria per Covid-19 ha accelerato la trasformazione. E sembra imprescindibile essere presenti online.
 
Inoltre, l’ecommerce favorisce il piccolo artigiano. Il consumer preferisce prodotti senza onservanti, la filiera corta e l’impiego di ingredienti italiani. Inoltre, preferisce una confezione con materiali, colori e immagini tipici del segmento artigianale. Il consumer avrà ciò che vuole e il piccolo artigiano non solo potrà farsi conoscere, ma anche arrivare nella casa di un suo potenziale cliente.
 
Esistono già ecommerce di panettoni. Alcuni sono vere e proprie boutique online nelle quali è possibile scegliere tra un buon numero di produttori. Perchè non farne parte? Qui si trovano specialità gastronomiche natalizie e grandi lievitisti. Un’occasione senza grandi sforzi, specie se non si possiede ancora uno shop online proprio.
 
Infine, sebbene sia il dolce di Natale per antonomasia, indagini di mercato dicono che ci sia ancora spazio di crescita. Infatti, in Italia, oltre 4 milioni di famiglie non acquistano dolci tipici per le feste. Come intercettare questi consumatori? Ampliando proprio la propria offerta e dunque, ampliando anche i propri canali di vendita..
 
Una curiosità su tutte? Esistono ecommerce di panettoni fondati anche da ingegneri areospazioli che lavoravano alla Nasa e hanno deciso di dedicarsi, poi, alla loro creazione. Perché? Questo team tutto al femminile ha capito l’immensa opportunità. Infatti, il loro sito si propone come bacino di utenza e visibilità per artigiani dolcieri sprovvisti di ecommerce di panettoni proprio. Infine, i prodotti acquistati vengono commissionati alle botteghe e appena pronti spediti immediatamente al cliente finale, senza passare per il magazzino. E il sito offre spedizioni in tutto il mondo in 24/72 ore.
 
Senza dubbio, il futuro del vostro business è fatto anche dall’ecommerce di panettoni.