Innovazione e tradizione ristorante stellato Stube Gourmet di Asiago con lo Chef Alessio Longhini e le sue ricette

Innovazione e tradizione al ristorante stellato Stube Gourmet di AsiagoInnovazione, creatività e tradizione sono gli elementi chiave dell’accogliente ristorante stellato Stube Gourmet, una piccola saletta raffinata e calorosa situata all’interno dell’Hotel Europa, nel centro di Asiago. Il nome “Stube” nasce proprio dall’immagine di una stufa a legna che riscalda tutto l’ambiente: la sala è infatti composta da 5 tavoli, con uno stile tipico di montagna e un’atmosfera incantevole che vi farà passare dei momenti indimenticabili.
 
La competenza e la professionalità dello Chef Alessio Longhini vi porterà a scoprire la tradizione culinaria locale e mediterranea con i suoi piatti deliziosi e di alta qualità, con l’utilizzo delle migliori materie prime disponibili sul mercato. Si può scegliere fra un menù tradizionale, dove vengono utilizzati ingredienti del territorio rivisitati e caldamente consigliati a chi prova per la prima volta la cucina di questo territorio, diversi menù con portate a sorpresa ed infine un menù alla carta.
 
Se siete quindi nelle zone dell’Alto Asiago, quello che vi consiglio è di fare tappa in questo meraviglioso ristorante. Rimarrete estasiati da queste ricette ricche di gusto, profumi e contrasti che soddisferanno anche i palati più esigenti e raffinati.
 
STUBE GOURMET
Corso IV Novembre, 65/67
36012 Asiago (VI)
Tel. (+39) 0424 462659
info@hoteleuroparesidence.it
 
Innovazione e tradizione al ristorante stellato Stube Gourmet di AsiagoCrediti foto: Lido Vannucchi
 
Innovazione e tradizione al ristorante stellato Stube Gourmet di AsiagoCrediti foto: Lido Vannucchi

Procedimento

 
Per le verdure
Mondare tutte le verdure. Tagliarle come più preferite (a fette lunghe, a rondelle, prendete le cime del broccolo e del cavolfiore).
Porri: grigliati e salati alla fine.
Melanzane: grigliate, condite con sale e foglie di menta.
Rapanelli: tagliati e messi in un contenitore con acqua e ghiaccio.
Carote, cime di cavolfiore e broccolo: in sottovuoto con l’agrodolce.
Rape rosse: in sottovuoto con aceto balsamico di Modena.
Asparagi: in sottovuoto con olio evo e un pizzico di sale.
Finocchio: sottovuoto con pistilli di zafferano, olio evo e un pizzico di sale.
Le verdure sottovuoto dovranno essere cotte in forno a vapore o in una pentola d’acqua a bollore e raffreddate in un contenitore con acqua e ghiaccio.
 
Per la terra al carbone vegetale
Frullare il tutto in un cutter, stendere su un silpat.
Cuocere in forno a 160 °C per 12 minuti.
Quando il composto si sarà raffreddato, tritare nel cutter fino ad ottenere della polvere.
 
Per l’agrodolce
Unire tutti gli ingredienti in una pentola e portare a ebollizione.
Far bollire per 10 minuti e poi togliere dal fuoco.
 
Composizione nel piatto
Prender un piatto piano e al centro forme un disco con il formaggio caprino.
Ricoprire il tutto con la terra di carbone vegetale.
Adagiare le verdure come più vi piace.
Termianre il piatto con delle verdure disidratate e dei germogli.
 

 

Leggi anche “Le tagliatelle di bufala e champignon del Ristorante Dopolavoro Dining Room a Venezia
 
Crediti foto dello Chef: The Modern Factory2
 
 

Ingredienti:

 
• 80 g di formaggio caprino di Montegalda
• 4 punte di asparagi bianchi
• 4 asparagi verdi
• 40 g di piselli sbucciati
• 1 finocchio
• 1/2 cavolfiore
• 1/2 broccolo romano
• 1 carota gialla
• 1 carota viola
• 1 rapa rossa
• 10 g di aceto balsamico di Modena
• 2 rapanelli
• 2 melanzane perlina
• 2 baby porri
• 4 foglie di menta piccole
• zafferano q.b.
• sale fino q.b.
• olio extravergine q.b.
 
Per la terra al carbone vegetale:
• 50 g di farina 00
• 50 g di farina di mandorle
• 25 g di burro
• 50 g di rape rosse cotte
• 1 g di carbone vegetale
• 1 g di sale fino
 
Per l’agrodolce:
• 250 g di aceto di vino bianco
• 250 g di vino bianco
• 225 g di zucchero
 
 

 


Potrebbero interessarti anche