Carlo Cracco, slitta l’apertura del ristorante in Galleria a Milano

Una delle celebrity inauguration più attese dell’anno vede protagonista lo chef Carlo Cracco che aprirà presto un nuovo ristorante in Galleria Vittorio Emanuele a Milano. I rumors vedevano il mese di settembre come quello favorito per l’apertura ma alcuni imprevisti hanno fatto slittare la fine dei lavori di sistemazione degli ex spazi Mercedes e la conseguente apertura al pubblico.
 
“I lavori sono ancora in corso, forse saremo pronti per la fine dicembre, ce lo auguriamo” commenta lo chef, che continua: “Non possiamo avere fretta, gli spazi sono importanti, ci sono stucchi e affreschi da recuperare. E cinque piani uno diverso dall’altro da sistemare. Abbiamo scelto di procedere con cura, per valorizzare un contesto unico, e credo sia la scelta più giusta”.
Il ristorante non sarà solo ristorante: all’interno troveranno spazio caffè con bistrot “con offerta che spazia dalla piccola colazione al lunch, all’aperitivo. Per proseguire con la cena e il dopocena della Scala”, una pasticceria e una cantina.
 

I 150 ANNI DELLA GALLERIA

Nel frattempo, tra qualche giorno si festeggiano i 150 anni della Galleria e Milano celebrerà in grande stile il compleanno del suo Salotto, con una cena di gala a cui prenderanno parte 900 commensali che si svolgerà a porte chiuse nei quattro bracci dell’ottagono. A supervisionare l’operazione (ogni partecipante ha pagato 500 euro per partecipare all’evento) ci sarà proprio lo chef Carlo Cracco, che entro l’anno (al più tardi ad inizio 2018) farà il suo ingresso da inquilino tra le prestigiose vetrine della Galleria (si è aggiudicato l’affitto per 18 anni a oltre 1 milione di euro l’anno).
 

 
Si tratta di un evento di beneficenza, il cui ricavato verrà destinato alla Caritas per finanziare il progetto della Cena Sospesa. Il menù è stato volutamente scelto molto semplice, in omaggio a Milano: un uovo marinato, un risotto allo zafferano, un ossobuco e un semifreddo al panettone…


Potrebbero interessarti anche