Crema di zucca bruciata con amaretti e gorgonzola

Gianfranco Lo Cascio

Gianfranco Lo Cascio

L’ember roasting è il più antico e primitivo metodo di cottura sperimentato dall’uomo e consiste nel cuocere i cibi a diretto contatto delle braci.
Solitamente si utilizza per la cottura di ortaggi duri, ma può avvenire anche per la carne, conferendo un suadente sentore di affumicato, in ogni possibile espressione e con piatti sempre nuovi e mai banali. Naturalmente l’alimento, prima di essere utilizzato, dovrà essere ripulito con cura dalla parte carbonizzata che non dovrà essere consumata. La procedura è semplicissima: si accende la brace e si posiziona il cibo direttamente sui carboni ardenti, rigirandolo spesso per avere un gusto affumicato più accentuato.
 

 

Procedimento

 
Accendere un cesto di bricchetti nella ciminiera di accensione. Porre la zucca in cottura, direttamente a contatto dei bricchetti accesi, senza usare la griglia e senza mai rivoltarla. Cuocere la zucca per circa 40 minuti, fino a quando la polpa risulterà molto soffice. Rimuovere con cura le parti carbonizzate che erano a contatto con le braci e raccogliere la polpa pulita con un cucchiaio.
 
Frullare la polpa di zucca in un mixer con dell’olio extravergine di oliva, il succo e la scorza grattugiata di un quarto di limone. Assaggiare e aggiustare di sale e pepe. Una volta che la crema di zucca si sarà intiepidita, versarla all’interno di piccoli bicchierini di vetro da finger food. Sbriciolare un amaretto sulla superficie e terminare con una briciola di gorgonzola stagionato. Servite immediatamente.
 

 

Ingredienti

 
Per 4 persone
• 1 kg di zucca mantovana
• 80 g di gorgonzola stagionato
• 40 amaretti
• sale e pepe q.b.
• olio extravergine d’oliva q.b.
• 1/4 limone
• succo e scorza di limone

 


Potrebbero interessarti anche