Master Pizza Champion: a Napoli alzano la coppa Elia Pompa ed Emanuele Marigliano

In attesa delle puntate televisive che vedremo in autunno, la troupe di Master Pizza Champion ha raggiunto Napoli, dove lunedì 22 maggio si è svolta l’ultima tappa di selezione del talent che permette al miglior pizzaiolo di passare il turno, accedendo quindi alle fasi clou del programma tv. A partecipare alla gara, svoltasi presso l’importante fiera TuttoPizza della Mostra d’Oltremare, sono stati oltre 20 pizzaioli provenienti da tutto il sud Italia, ma non solo.
 
Dalla mattina al tardo pomeriggio sono state sfornate pizze splendide alla vista e gustosissime al palato. Lo hanno notato bene i giurati, il cui compito di decretare il migliore è risultato assai difficile. Loro sono Pasquale Barretta, pizzaiolo presso “La nuova Italia” di Secondigliano (NA) e master istruttore; Salvatore Lioniello, pizzaiolo presso “Da Lioniello” ad Orta di Atella (CE) e finalista a Master Pizza Chef 1 e 2; Luciano Passeri, pizzaiolo campione del mondo e direttore didattico della scuola Accademia Pizzaioli; Davide Civitiello, conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, vincitore del dodicesimo Trofeo Caputo Pizza STG nel 2013. Ogni pizza realizzata ha colpito per l’originalità nella combinazione degli ingredienti, quasi tutti a km 0, per la presentazione e per il gusto.
 
giuria master pizza champion napoli
 
Alcuni concorrenti hanno puntato sulla tradizione, altri ancora invece hanno voluto stupire i presenti proponendo ingredienti in una chiave contemporanea, combinando i sapori e giocando sui contrasti. C’è persino chi si è destreggiato con abilità con i prodotti della propria terra d’origine, integrandoli, mixandoli e combinandoli con quelli napoletani… osando, cambiando, tentando, ricercando. Tutte le pizze hanno comunicato ciò che i pizzaioli sentono, l’interiorità, l’arte e la passione. In poche parole i fattori che li spingono ad andare a lavorare in pizzeria giorno dopo giorno con la consapevolezza che i clienti apprezzano il loro operato.
 
Alla fine degli assaggi è arrivata la busta contenente i nominativi dei premiati. La coppa più ambita è andata, a pari merito, ad Elia Pompa e ad Emanuele Marigliano. Elia è proprietario della pizzeria “Al Capriccio” di Lariano, in provincia di Roma, ha 32 anni e fa questo mestiere da 18. Ha preparato la pizza “La favolosa” con impasto multicereali e farcita con fave, pecorino e lardo di Patanegra. Emanuele invece è il titolare della pizzeria “Da Salvatore” a Trentola Ducenta, in provincia di Caserta. La sua pizza si chiama “Francesca” e prevede pomodorini gialli del Piennolo, N’duja, basilico tritato, mozzarella di bufala e un filo di olio extravergine d’oliva.
 
elia pompa emanuele marigliano
 
È la prima volta nella storia di Master Pizza Champion che assistiamo ad un ex equo. A distinguersi, però, sono stati anche Ivan Di Leva e Marcello Fotia, rispettivamente secondo e terzo classificato.
 
Ora che le selezioni itineranti si sono concluse, non resta che aspettare gli ultimi nominativi dei pizzaioli professionisti che vedremo in televisione: dopo ciascuna tappa è possibile votare per due mesi il proprio preferito. Il più apprezzato dal pubblico raggiungerà Elia Pompa ed Emanuele Marigliano.
 
master pizza champion napoli


Potrebbero interessarti anche