Nutella Cafè: apre il primo punto vendita a Chicago

Il primo Nutella Café aprirà a Chicago a fine maggio: sarà un paradiso per tutti i golosi!

Il 31 maggio, alle 10, apre il primo Nutella Café al mondo. Non in Italia, purtroppo. Il nuovo shop della crema alla nocciola più famosa in assoluto trova sede Chicago, all’interno del Millennium Park Plaza: per i primi 400 avventori sono state già pensate numerose sorprese speciali. Se vi trovate da quelle parti, dunque, non prendete altri impegni e mettetevi in coda!
 

COSA SI MANGIA

Cosa si potrà gustare all’interno del Nutella Cafè della Ferrero? La risposta è semplice: di tutto! Gelati, yogurt, crepes, croissant, muffin, waffle, pancakes, baguette, french toast, panna cotta, biscotti e frutta, tutto a base di Nutella. Ma non solo: si potrà anche pranzare con panini, insalate e zuppe. E ancora cioccolate calde e caffè mocha a cui aggiungere panna montata e Nutella.
 

LA STORIA DELLA NUTELLA

Pochi forse sanno che, in principio, Nutella è stata creata per rimediare alla scarsità di cacao dopo la Seconda Guerra Mondiale. Pietro Ferrero, un pasticcere piemontese, ha l’idea di creare una pasta dolce con nocciole, zucchero e il poco cacao disponibile a quel tempo. Le dà la forma di un panetto, in modo da poterla tagliare e gustare su una fetta di pane, e la battezza “Giandujot”, dal nome di una celebre maschera del carnevale torinese. Il 14 maggio 1946 viene fondata ufficialmente la ditta Ferrero.
 

 
Nel 1951 la deliziosa pasta “Giandujot” viene trasformata in un nuovo prodotto: una crema spalmabile chiamata SuperCrema. Nasce così l’antenata della famosa Nutella.
 
Nel 1964 Michele Ferrero segue le orme del padre e, dimostrando tutto il suo estro innovativo, inventa il primo vasetto di una nuova crema a base di nocciole e cacao che però non ha ancora un nome. Grazie a un nuovo sforzo creativo, Michele trova il nome ideale per la crema spalmabile più famosa al mondo e la battezza Nutella. Nel 2014 è stato celebrato mezzo secolo di produzione.


Potrebbero interessarti anche