Mangiare gratis grazie ai followers di Instagram: ecco dove

A Milano arriva una nuova economia culinaria con l’apertura del primo ristorante di sushi in cui si paga con i followers, pura provocazione o si tratta del futuro del food marketing?
 
Più Followers di Instagram hai più mangi gratis al nuovo
 
Si chiamano Matteo e Tommaso Pittarello i due fratelli padovani proprietari della catena This is not a sushi bar e del nuovo locale di sushi che verrà inaugurato oggi a Milano: il nome è tutto un programma si potrebbe dire, dato che, in effetti, questo ristorante non sarà un classico sushi bar, in quanto i clienti potranno ‘pagare’ in base ai propri followers di Instagram.
 
L’obiettivo dei proprietari è quello di sfruttare gli influencer, sia quelli più famosi sia soprattutto i più piccoli, per farsi pubblicità: “Vogliamo che i clienti giochino insieme a noi e che si sentano partecipi del nostro progetto”, hanno dichiarato i fratelli Pittarello.
 
Ma come funzionerà questo ‘metodo social’? In sostanza, il locale offrirà uno o più piatti gratis ai clienti in base al numero dei seguaci che hanno sul noto social, ma per ottenere questo trattamento gli stessi clienti dovranno fare la loro parte: dopo aver ordinato il primo piatto dovranno infatti fotografarlo e postarlo su Instagram, ovviamente taggando il ristorante. A questo punto entrano in gioco i followers: se si hanno dai 1.000 ai 5.000 follower si otterrà un piatto gratis dopo quello già ordinato, dai 5.000 ai 10.000 si avranno due piatti gratis, da 10.000 a 50.000 quattro, da 50.000 a 100.000 otto, mentre gli influencer che hanno oltre i 100mila seguaci avranno il pranzo o la cena interamente gratis.
 
Più Followers di Instagram hai più mangi gratis al nuovo
 
Oggi le sponsorizzazioni su canali come i social network e, in particolare, Instagram, sono quelle che rendono meglio”, hanno spiegato i due fratelli imprenditori. Se l’operazione avrà successo e se riusciranno davvero a coinvolgere tanti influencer, sia famosi che meno famosi, il ristorante otterrà quindi una grande visibilità, il tutto grazie alla pubblicità che gli faranno gli stessi clienti.
 
Leggi anche ““Tatuati il marchio e mangia pizza gratis a vita” – Il contest estremo lanciato da Domino’s
 
Fonte: 105.net
 


Potrebbero interessarti anche