Tre gustose ricette vegetariane per un Natale tutto meat free

Di Anna Fracassi

La food blogger Anna Fracassi ci consiglia tre gustose ed invitanti ricette vegetariane per un pranzo di festa meat free, all’insegna di un Natale tutto veggie!

 

Lasagne vegetariane con ragù di lenticchie

Ingredienti

2 cucchiai di olio evo 1 spicchio d’aglio
1/2 cipolla bianca
1 carota
1 gambo di sedano
100 g di lenticchie di Castelluccio
100 g di pomodorini pelati
12/16 fogli di lasagne fresche all’uovo
150 ml di besciamella
30 g di Parmigiano Reggiano
1/2 bicchiere di vino bianco
sale e pepe q.b.

 
Preparazione

Per prima cosa il ragù, da preparare con la stessa cura di quello di carne, partendo da un soffritto di sedano, carota e cipolla ta- gliati a dadini piccoli, con aglio (da lasciare intero per poi toglierlo) e olio evo. Un’aggiustata di sale e di pepe ed è il turno delle lenticchie: secche, sciacquate, da tostare in padella con il soffritto e poi sfumare con 1/2 bicchiere di vino.

Dopo 5 minuti a fuoco vivace unire i pelati tagliati grossolanamente e abbassare la fiamma. Cuocere per un’ora abbondante, aggiustando con poca acqua per evitare che si asciughi troppo e sale all’occorrenza. A questo punto assemblare le lasagne vegetariane con la besciamella fatta in casa, il ragù di lenticchie e una bella spolverata di Parmigiano finale.

Lasagne vegetariane
 

Tagliata di Portobello in salsa orientale su polenta taragna

Ingredienti

Per la tagliata di Portobello
2 funghi Portobello grandi
4 cucchiai di salsa di soia
2 cucchiai di salsa teriyaki
2 cucchiai di salsa BBQ
una punta di salsa Sriracha piccante (a piacere)
1 cucchiaino di paprika affumicata
2 cucchiai di olio di semi (di arachidi)
1/2 cucchiaino di pepe nero

Per la polenta taragna
150 g di farina di grano saraceno
50 g di farina gialla 100 g di burro
1 lt di acqua
sale q.b.

 

Preparazione

Per prima cosa preparare la polenta, portando ad ebollizione l’acqua con un pizzico di sale; aggiungere a pioggia le farine e, mescolando con un cucchiaio di legno, cuocere per circa un’ora.

Intanto pulire i funghi, rimuovendo le lamelle con l’aiuto di un cucchiaino. Lavarli con cura, molto delicatamente, e tamponarli con un canovaccio per asciugarli bene. Disporli su una teglia coperta di carta da forno, salarli e irrorarli con poco olio. Scaldare il forno a 180° e cuocere i Portobello per 15/20 minuti, a testa in giù.

Nel frattempo preparare la salsa, tritando finemente l’aglio e unendo gli altri ingredienti, mescolando bene. Se la salsa dovesse risultare troppo liquida potete scaldarla qualche minuto per “tirarla” un po’.

A questo punto scaldare una bistecchiera antiaderente, spennellare il cappello dei Portobello con la salsa e grigliare, solo da quel lato, per 5/8 minuti.
Intanto terminare la cottura della polenta. Versare poi quest’ultima nei piatti e disporre la tagliata di Portobello sopra, irrorandola con un cucchiaio di salsa avanzata. Per terminare, una spolverata di erba cipollina.


 

Primosale al forno in crosta di pistacchi con insalata invernale alla melagrana

Ingredienti

2 primosale da 150 g una manciata di pistacchi sgusciati
2 fette di pane raffermo
2 porzione di insalata mista
2 cucchiai di chicchi di melagrana
il succo di un lime
sale affumicato q.b.
pepe nero da macinare
olio evo q.b.
 

Preparazione

Scaldare il forno a 180° e preparare una teglia ricoperta di carta da forno. Scolare il primosale dal suo liquido e tamponare delicatamente con della carta da cucina per asciugarlo bene. Tritare i pistacchi e il pane, unire un cucchiaino di olio evo, il pepe macinato e il sale affumicato. Dopo aver mescolato, versare il composto sulla superficie del primosale e infornare per 15/20 minuti (attenzione, la cottura dipende molto dalla pasta del formaggio, se vedete che si scioglie eccessivamente passatelo solo al grill). Appena la superficie si dora, togliere il primosale dal forno e adagiarlo sull’insalata (misticanza con lamelle di rapa bianca) condita con lime, chicchi di melagrana, olio, sale e pepe.


Potrebbero interessarti anche