Residenti contro il Ristorante Stellato: troppi disagi al paese

Residenti contro il Ristorante Stellato Raby Hunt: troppi disagi al paese
 
Con piatti come carne cruda e caviale, cannolicchi con mandorle e wagyu nigiri, un piccolo ristorante del villaggio nella contea di Durham attrae i buongustai di tutte le isole britanniche. Il ristorante Raby Hunt ha ricevuto ottime recensioni da quando è stato acquistato dalla famiglia Close nel 2009. È il primo ristorante dell’Inghilterra nordorientale che conta due stelle Michelin.
 
Per molti, questo sarebbe motivo di orgoglio, ma non per alcuni abitanti del villaggio rurale di Summerhouse, per i quali, l’inclusione nel territorio non ha portato altro che uno scompiglio dopo l’altro alla quale sono susseguite delle pesanti lamentele: numerosi abitanti del villaggio hanno affermato che l’apertura del ristorante stellato li ha resi “prigionieri” nelle proprie case a causa di clienti arroganti e dell’eccessivo traffico presente a tutte le ore del giorno e della notte. In una delle numerose lettere di obiezione al consiglio di Darlington, due residenti, Justin e Tiffany Fear, hanno affermato che la mancanza di parcheggi li ha lasciati “prigionieri” nelle proprie case.
 
Le tensioni si sono intensificate quando il ristorante esclusivo ha annunciato l’espansione in un cottage adiacente, così i visitatori del ristorante possono anche prenotare una camera per £ 180 a notte.
 
Residenti contro il Ristorante Stellato Raby Hunt: troppi disagi al paese
 
Nel frattempo, Barbara Braithwaite, presidente del comitato del municipio di Summerhouse, ha preso le difese dei residenti dichiarando che obiettivamente la presenza del ristorante stellato non ha portato nessun vantaggio al villaggio: i proprietari e il personale non mostrano alcun interesse nel villaggio e non hanno alcuna interazione con i residenti, e aggiunge anche che se la cosa non verrà a breve risolta, la situazione attuale metterà a dura prova gli abitanti e il piccolo paese.
 
Dopo e dichiarazioni dell’esponente comunale, un portavoce della Raby Hunt ha dichiarato che il piano di espansione è stato importante per contribuire a sostenere l’azienda, che a sua volta avrebbe garantito la longevità dell’edificio del 19esimo secolo, ma non aumenterebbe il numero di coperture nel ristorante.
 
Una lettera dal ristorante al consiglio, che confuta le affermazioni dei residenti, afferma: “Il richiedente e gli imprenditori sono molto consapevoli e solidali con l’ambiente circostante e i vicini. Operano entro i limiti della loro licenza. Tuttavia, sono consapevoli che il traffico causato dalla prolungata apertura del ristorante possa dare qualche disagio ma d’altronde quelli sono i tempi richiesti per l’apertura, fornitura e chiusura del locale.
 
I responsabili della pianificazione hanno in questi giorni inviato alle autorità comunicali competenti un report che indicherebbe il superfluo aumento dei visitatori e dell’impatto ambientale e del traffico che essi avrebbero nel villaggio dopo l’apertura degli alloggi.
 
Leggi anche “Spill, il ristorante dove gli avanzinon avanzano mai
 
Fonte: TheGuardian
 
Residenti contro il Ristorante Stellato Raby Hunt: troppi disagi al paese
 


Potrebbero interessarti anche