Valentina Bertini, Wine Manager di Langosteria è la miglior Sommelier dell’anno

Lunedì 16 settembre, in occasione dell’ottava edizione di BIWA – Best Italian Wine Awards, Valentina Bertini, Wine Manager di Langosteria, originaria di Spello (PG), è stata premiata come miglior Sommelier dell’anno.

La giovane sommelier ha i piedi ben saldi a terra. “Ho avuto la fortuna di avere amici appassionati di vino e generosi, che mi invitano nelle loro straordinarie cantine e stappano con me etichette da sogno” racconta la sommelier al Sole 24 ore, in occasione di una vecchia premiazione. “Del resto – continua – quanti di quelli che fanno il mio mestiere parlano di vini che non hanno mai potuto assaggiare… non stupisce, è difficile poterseli permettere!”.

La premiazione è avvenuta presso il Centro Congressi Fondazione Cariplo di Milano dove si sono riunite le più importanti personalità della critica e del giornalismo del vino. Per questa edizione la giuria era composta da: Christy Canterbury MW, Amaya Cervera, Tim Atkin MW, Lu Yang MS, Kenichi Ohashi MW, Othmar Kiem, Antonio Paolini, Pier Bergonzi, Andrea Gori e Eros Teboni, oltre agli ideatori.

Valentina Bertini

La carriera di Valentina Bertini

Nel 2018 Valentina Bertini è stata premiata dalla Guida ai Ristoranti de l’Espresso come Sommelier dell’anno. È stata la prima volta che questo riconoscimento è stato assegnato ad una donna.

Dopo un’esperienza di 3 anni dal 2013 al 2016 nei ristoranti del Gruppo Langosteria, Valentina è stata dal 2016 head sommelier alla Terrazza Gallia, il ristorante all’interno dell’Hotel Excelsior. Nel 2019 ritorna “a casa” come Wine Manager del Gruppo Langosteria.

Langosteria commenta così la vittoria di Valentina: “Siamo orgogliosi di avere Valentina all’interno del nostro team, che unisce professionisti appassionati del proprio mestiere per offrire sempre ai clienti un’esperienza eccellente sotto ogni aspetto”.