I tre cocktail accompagnati dalla ciliegia resi famosi dalle star

Paolo Bianchi

Paolo Bianchi

Il cocktail accompagnato dalla ciliegia: come sentirsi una vera star
 
Dal cinema muto alla divina Marilyn Monroe, senza disegnare eroi letterati. Ma quali sono e come devono essere miscelati questi frutti rosso sangue?
 
Una celebre frase della grande Marylin Monroe recitava: “È la storia della mia vita: se c’è una ciliegia con il verme, tocca sempre a me”. Come a dire che in questo frutto c’è tutto un mondo, ma anche, che c’è ciliegia e ciliegia.
 
Se questa infatti è la stagione perfetta per raccogliere questo magico frutto dal color rosso sangue bisogna fare un distinguo tra i frutti del ciliegio dolce (Prunus Avium) che sono le ciliegie che comunemente consumiamo fresche, le ciliege dolci, e quelli del ciliegio acido (Prunus Cerasus).
 
Nel mondo della miscelazione hanno da sempre avuto un ruolo più importante le ciliegie acide perché queste ultime sono un ingrediente fondamentale di tanti liquori soprattutto della tradizione italiana.

Il Maraschino è uno di questi: è il liquore tipico della regione di Zara, la cui scoperta si deve ai monaci domenicani del Monastero di Zara intorno al 1600. All’inizio questo liquore veniva chiamato “Rosolio” (dal latino Ros Solis, ovvero “Rosa del sole”). Successivamente prese il nome attuale di Maraschino, in quanto lo si otteneva dall’essenza dei frutti maturi della visciola marasca e dalle foglie dei suoi rametti più teneri. Gli abitanti della regione di Zara dicono che il Maraschino sia il simbolo della saggezza, dell’esperienza, della tenacia e dell’amore dei contadini della Dalmazia verso la loro terra povera e brulla.
 
Il Maraschino è quindi ottenuto dall’infusione del frutto con il nocciolo delle ciliegie marasche in alcool. Nel bere miscelato il Maraschino ha avuto grande fortuna durante il periodo della Belle Epoque, fino agli anni 50, periodo in cui videro la luce splendide ricette, cadute ormai nel dimenticatoio, quali ad esempio il Mary Pickford, dedicato nel 1920 all’attrice americana Gladys Smith del cinema muto.
 
Il cocktail accompagnato dalla ciliegia: come sentirsi una vera starDa lei nasce questo Cocktail, creato nella città di San Francisco dalle mani dei Barman Eddie Woelke e Fred Kaufmann, che vollero celebrare la sua naturale bellezza e femminilità assemblando con classe Rum bianco, succo d’ananas, granatina ed il liquore Maraschino, decorando con lo stesso ananas ed una ciliegina rossa.
 
Il Cocktail appare elegante, dal colore roseo, con una soffice consistenza cremosa in superficie; al primo assaggio risulta piacevolmente dolce, rivelando più tardi la presenza alcolica del Rum e del Maraschino.
 
Ma non solo attrici e star, altra ricetta di quello splendido periodo è certamente l’Aviation, un Cocktail in onore degli aviatori inglesi della Prima Guerra Mondiale. La ricetta originale infatti risale al 1916, quando Hugo Ensslin, Barman del Wallick Hotel di New York, miscelò con sapienza Gin, Maraschino, succo di limone fresco e Crème de Violette, un liquore alla violetta dal profumo incantevole che dona al drink un colore azzurro cielo. Negli stessi anni, ma in un luogo diverso, nasceva il “Papa Doble“, un drink in onore di Ernest Hemingway, una specie di leggenda nel mondo dei Cocktail, creato al Bar Floridita dell’Havana dal Barman Constantino Ribalaigua Vert.
 
Hemingway era affettuosamente conosciuto all’Havana come “Papa”, e presumibilmente provando il suo primo Daiquiri al Floridita ha commentato: “Va bene, ma io lo preferisco con il doppio Rum e senza zucchero”. Il suo soprannome e la richiesta di raddoppiare il Rum fecero sì che Constantino nominasse questa nuova versione un “Papa Doble” in suo onore.
 
Nel corso degli anni poi, al Floridita si sono succeduti altri Barman che hanno rielaborato questa prima ricetta aggiungendo il Maraschino ed il succo di pompelmo, ed attualmente la ricetta è conosciuta come “Daiquiri Hemingway Special“. Insomma eroi, letterati e star del cinema, il fascino della ciliegia non ha mai lasciato indifferente nessuno, purché a renderla unica sia la mano di un barman professionista, capace di trasformare un frutto in leggenda.
 
 
Il cocktail accompagnato dalla ciliegia: come sentirsi una vera star
Il cocktail accompagnato dalla ciliegia: come sentirsi una vera star
Leggi anche “Cocktail e cannabis light, l’accoppiata che incuriosisce anche gli scettici
 
 


Potrebbero interessarti anche