Massimo Bottura per i più bisognosi: apre il refettorio anche a Parigi

Massimo Bottura apre a Parigi il nuovo refettorio per i poveri
 
Lo chef modenese, tre stelle Michelin Massimo Bottura, nonché migliore chef del mondo nella classifica Best Restaurant 2016, dopo Milano, Londra e Rio de Janeiro, inaugura oggi una mensa per i poveri di Parigi, in uno dei luoghi più suggestivi della capitale francese: la chiesa della Madeleine.
 
Nei sotterranei della chiesa era già presente da molteplici anni Le Foyer, una mensa diurna che serviva e serve ancora pasti a 9 euro, o a un simbolico euro per le persone con necessità.
 
Massimo Bottura con la moglie Lara Gilmore nel 2016 fondarono l’associazione no profit “Food for Soul” il cui scopo era quello di ridefinire il ruolo e l’importanza delle mense per i poveri. Oggi 15 marzo 2018 ampliano questo progetto aprendo la mensa Le Foyer anche in orario serale, per poter dare più accoglienza a chi ha bisogno di un pasto caldo.
 
“Lavoreremo con una cucina professionale in collegamento diretto con il Banco Alimentare e i supermercati della città”, continua Lara Gilmore, “il progetto è stato sviluppato grazie al supporto dell’artista JR e di Jean-François Rial dell’agenzia Voyageurs du Monde”.
 
Massimo Bottura apre a Parigi il nuovo refettorio per i poveri
 
Finora ad ora Food For Soul ha:
• recuperato in tutto 95 tonnellate di cibo
• confezionando oltre 157 mila portate preparate da 245 chef
• gli chef hanno cucinato oltre 52 mila pasti ai bisognosi del mondo

I refettori attivi sono quelli nelle città di Milano, di Gastromotiva a Lapa, quartiere di Rio de Janeiro, e il Refettorio Felix a Londra.
 

Grandi chef che mettono l altro arte e la loro sapienza al servizio dei meno fortunati per donare loro un po’ più di dignità, un segnale contro il gravoso spreco alimentare, ecco il mood dei vari refettori sparsi nel mondo.
 
Bottura ha già invitato gli chef stellati di Parigi a fare la loro parte cucinando per i bisognosi gratuitamente, come ogni persona coinvolta nel progetto, finanziato da fondi privati, per la maggior parte aziende.
 
Dare supporto all’Associazione? Si può! Uno dei modi è acquistando il libro “Il pane è oro”, pubblicato da Phaidon, dove Massimo Bottura raccoglie le ricette di alcuni tra i più grandi chef al mondo che hanno cucinato nei diversi refettori.
 
Leggi anche “World’s best restaurants: al primo posto Massimo Bottura”
 
Massimo Bottura apre a Parigi il nuovo refettorio per i poveri
Credit photo2: www.eater.com – Credit Photo3: Il Sole24Ore


Potrebbero interessarti anche