Rose di Maggio in Laguna: il JW Marriott Venice Resort&Spa di Venezia

Riapre a maggio, per la nuova stagione, il gioiello della laguna. Dal 2015 uno dei cinque stelle più esclusivi di Venezia con il brand di maggior prestigio della catena alberghiera più grande al mondo: il JW Marriott Venice Resort & Spa sull’Isola delle Rose diretto da Cristiano Cabutti.
 
Si tratta di un lussuoso resort. Ideale per soggiorni in famiglia, momenti romantici ed eventi speciali. Sull’isola privata in mezzo alla laguna, a pochi minuti da Piazza San Marco tramite servizio navetta gratuito. Ha ben 266 camere e suite realizzate in stile contemporaneo e firmate dal celebre architetto altoatesino Matteo Thun, famoso per la sua visione ecosostenibile, in collaborazione con Luca Colombo.
 
I ristoranti sono quattro. Tra cui il ristorante gourmet Fiola at Dopolavoro Venezia sotto la guida culinaria dello chef stellato Fabio Trabocchi. Tre sono i bar. Ed inoltre c’è anche la Sapori Cooking Academy.
 
La spa è la più grande di Venezia. L’offerta sportiva è dedicata alle famiglie e ai bambini. E sono presenti anche una: piscina nel parco, una chiesetta per eventi privati, 10 sale meeting con capienza da 10 a 380 persone ed una infinity pool sul tetto dell’hotel con vista a 360 gradi su Venezia e sulla laguna.
 

Il ristorante Fiola at Dopolavoro Venezia

Il ristorante Fiola at Dopolavoro Venezia offre una proposta culinaria che incorpora i piatti simbolo del menù del ristorante stellato di Fabio Trabocchi, Fiola DC. Lo chef di origini marchigiane vive da oltre vent’anni in America. Qui, dopo numerose esperienze di alto livello, già da una decina d’anni gestisce insieme alla moglie Maria e ad alcuni soci una serie di ristoranti in diversi stati con i brand Fiola e Sfoglina. I più famosi sono il Fiola Miami e a Washington, appunto, lo stellato Fiola DC.
 
Il segno distintivo delle creazioni dello chef per il suo ristorante veneziano è un riuscito equilibrio tra ingredienti stagionali provenienti dal celebre mercato di Rialto e da tutto l’Alto Adriatico. Così come grazie alle saporite verdure coltivate nell’orto sull’isola e insaporite con l’olio di oliva ivi prodotto.
 

Il menù

Il menù varia giorno per giorno e rappresenta un tributo alla tradizione culinaria veneziana con un pizzico di innovazione. Tra i piatti di punta i ravioli di aragosta “Fiola”, l’asparago bianco di Bassano con caviale, il foie gras alla veneziana, le moeche col pien che sono tipici granchi della laguna, il crudo di tonno alla veneziana e la crema pasticcera alla vaniglia fritta servita con miele di corbezzolo.
 
Sono immancabili anche i tipici cicchetti veneziani, rivisitati in chiave moderna. La verdura e la frutta a chilometro zero dell’orto del ristorante è stata piantata manualmente. E cresce senza l’utilizzo di alcun pesticida. Grazie alla sua posizione tra laguna e mare, nonché grazie alle brezze che generano un microclima mite e benefico, l’isola vanta una ricchezza di piante unica a Venezia.
 

L’uliveto e l’orto

L’uliveto di un centinaio di piante fornisce l’olio extravergine di oliva utilizzato in esclusiva nel ristorante gourmet. Il terreno ricco di minerali e sostanze nutritive conferisce alla vegetazione il sapore unico e caratteristico che si assaggia nei suoi menu.
 
L’orto, spesso oggetto di visite guidate, dispone di oltre 25 tipologie di frutta e verdure stagionali, comprensive di lattuga, cipolle, pomodori, cicoria, fragole, albicocche e ciliegie. Il ristorante gourmet aperto solo a cena non è certo la sola possibilità di mangiare al JW Marriott Venice.
 
In giardino, nel cuore del parco secolare, un ambiente rilassato permette di assaporare snack e drink rinfrescanti durante il periodo estivo. Qui si svolgono anche i chic-nic, i pic-nic trendy organizzati dal resort per le famiglie. Fresca e naturale come le sue materie prime, la proposta del Cucina, il ristorante al piano terra dell’Hotel, è dedicata alla colazione con piatti preparati a vista dagli chef in un ambiente con splendida vista sul giardino che suggerisce forme, colori e profumi all’arredo interno.

Il Sagra Rooftop Restaurant

Il ristorante più frequentato è il Sagra Rooftop Restaurant, al quarto piano dell’hotel con una vista spettacolare sul parco e sulla laguna. Al centro dell’esperienza gastronomica è la ricchezza della cucina italiana con attenzione particolare ai sapori del Veneto, ma senza dimenticare suggerimenti di altre regioni.
 
In una scenografia di azzurri ispirati al cielo e al mare, il ristorante con cucina a vista e grande terrazza su Venezia, si adatta bene tanto a un pranzo leggero, quanto a una cena romantica.

Per altri articoli di Leonardo Felician, qui. Scopri altri ristoranti stellati in Italia!
 
;


Potrebbero interessarti anche