Il miglior pizzaiolo d’Italia per Elementi è Paolo De Simone della pizzeria Da Zero di Milano

Si è conclusa la seconda edizione di Elementi, la manifestazione che ha visto sfidarsi 36 tra i migliori pizzaioli provenienti da tutta Italia sui segreti dell’impasto e della pizza perfetta. Il vincitore di quest’anno viene dalla pizzeria Da Zero a Milano, e risponde al nome di Paolo De Simone, originario del Cilento, pizzaiolo di grande estro e precisione il quale ha convinto la giuria di esperti con la sua pizza Fino e contraffino utilizzando come ingrediente principe la ‘nduja di Spilinga in cottura.
Si aggiudica una fornitura di farina Molino Vigevano per la propria pizzeria pari a 800 euro e una consulenza personalizzata gratuita da parte di uno dei tecnici di Molino Vigevano. Per concludere, anche una fornitura di prodotti Finagricola del valore di 450 euro.
Secondo classificato Giuseppe Riontino, della pizzeria Canneto Beach 2 a Margherita di Savoia, BT, con la pizza Emozionale con mozzarella di bufala e capocollo al vincotto.
Terzo classificato Corrado Romano, della pizzeria da Gibba, Genova con la sua Fumosa a base di speck.
 

Come si sono svolte le tre prove

 
Di fronte una giuria formata da giornalisti del settore, uno chef stellato e un maestro pizzaiolo i 36 pizzaioli hanno dovuto misurarsi su alcune prove per testare le proprie abilità su impasti crudi, cotti e su alcuni ingredienti. Solo 10 sono riusciti a passare alla fase finale.
 

 
Prima Prova: Un quiz a risposta multipla per verificare la conoscenza e la sensibilità del pizzaiolo nei confronti di un impasto crudo: i pizzaioli hanno riconosciuto la forza della farina, le ore di lievitazione e idratazione. E non di un impasto, ma di ben tre impasti.
Seconda Prova: Blind Tasting. I pizzaioli bendati hanno individuato gli impasti cotti con i soli sensi del gusto e dell’olfatto. Oltre agli impasti, hanno riconosciuto anche due differenti “triplette” di latticini e di pomodori. Una prova alla cieca di grande difficoltà.
Prova Finale: i dieci migliori pizzaioli delle prime due prove hanno avuto il diritto di cimentarsi nella terza e ultima prova: creare, stendere e cuocere perfettamente una pizza gourmet. A loro disposizione gli ingredienti scelti e selezionati dallo chef giudice di gara, Edoardo Fumagalli.
 

 

LA GIURIA

I finalisti sono stati giudicati da nomi illustri del panorama gastronomico italiano:
 
• Renato Bosco: pizza-ricercatore, grande maestro di lievitazione naturale, di impasti sulla pizza e sulla panificazione
• Edoardo Fumagalli: chef vincitore delle selezioni italiane del premio internazionale S.Pellegrino Young Chef
• Barbara Guerra: giornalista e ideatrice di Le Strade della Mozzarella e di Top50 Pizza
• Luciana Squadrilli: giornalista, co-autrice del libro “La Buona Pizza” e curatrice dell’evento Città della Pizza a Roma.
• Sara Bonamini: giornalista e curatrice della guida Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso e co-curatrice della guida Ristoranti d’Italia del Gambero Rosso.
Tania Mauri ha presentato l’evento: giornalista, co-autrice del libro “La Buona Pizza” e curatrice dell’evento Città della Pizza a Roma.
 
Elementi è un’iniziativa voluta e ideata da Molino Vigevano, il brand del Gruppo Lo Conte dedicato al mondo delle farine per uso professionale e casalingo. Scopo della manifestazione voluta da Molino Vigevano è quello di portare sempre più in alto la cultura della pizza e soprattutto dell’impasto. Ogni pizza è il risultato di conoscenza, professionalità e tecnica e con questa divertente, coinvolgente e dinamica gara l’obiettivo raggiunto è di diffondere tali conoscenze a più persone possibili, non solo del settore.
“Quest’anno Elementi è arrivato a Milano dopo una prima tappa che si è svolta a Dubai con grande successo nell’ambito di Master of Pizza allo Speciality Food Festival Week – spiega Fabrizio Lo Conte, amministratore delegato di Molino Vigevano – Abbiamo voluto creare un format esclusivo, capace di unire momenti ludici a veri e propri momenti di formazione e cultura sulla pizza, su tutti quegli elementi e materie prime necessarie per ottenere un prodotto di alta qualità, su tempi di lievitazione e di cottura. L’evento intende farsi portavoce di un modello di gastronomia che punta alla qualità degli ‘elementi’ e alla bravura dei pizzaioli”.
 
I nostri complimenti a Paolo De Simone, Giuseppe Riontino, Corrado Romano e a tutti coloro che hanno partecipato ad Elementi 2017.
 

FINALISTI

Rossin Mirco – Pizzeria 4 stagioni, Legnago
Groppi Lorenzo – Il fornaio Monterosso, Monterosso
Gallifuoco – Francesco Pizzeria Franco, Napoli
Di Libero Edoardo 
Carlo Carta – Bio Esserì, Milano
Scatorchia Antonello – Glamour, Rionero in Vulture
Romano Corrado (3 classificato) – da Gibba, Genova
Locatelli Gianluca – Mi gioco la pizza, Bergamo
De Simone Paolo (1 classificato) – Da Zero, Milano
Riontino Giuseppe (2 classificato) – pizzeria Canneto Beach 2, Margherita di Savoia
 


Potrebbero interessarti anche