I 5 Paesi che stanno cambiando la ristorazione

Fondazione Barilla introduce le cinque nazioni che stanno cambiando il mondo attraverso la produzione alimentare.
 
Quanto conta la pancia durante la scelta delle vacanze? Secondo la ricerca internazionale Food Travel Monitor di WTFA 1 turista su 2 predilige mete in cui viene valorizzato anche l’aspetto enogastronomico. Partire non significa più solo visitare nuove destinazioni ma anche assaporare tutto ciò che di buono hanno da offrire.
 
Quali sono gli indicatori che ci possono guidare verso cibi buoni anche in termini di sostenibilità? La Fondazione Barilla Center for Food & Nutrition ha riletto il Food Sustainability Index identificando i 5 paesi che stanno sviluppando e promuovendo pratiche sostenibili nel campo della produzione alimentare. L‘Italia primeggia anche in questa classifica. In particolare si trova nella top five grazie alle ridotte emissioni di CO2 in agricoltura. In un settore come quello agricolo, che in poco più di 20 anni ha visto aumentare del 20% le emissioni, l’Italia, grazie all’utilizzo di energie rinnovabili, le ha ridotte del 34%. In classifica sono presenti anche Francia e Australia, in prima linea per quanto riguarda la lotta allo spreco alimentare su tutta la filiera, e la Germania che ha raggiunto il traguardo del 6,27% di terreni agricoli adibiti al biologico. Il Brasile, infine, ricopre una posizione che premia i portatori di innovazione per eccellenza: 1 agricoltore su 3 è, infatti, under 24.


Potrebbero interessarti anche