Tris di polpette di mare: gli appetizer da condividere

Anna Fracassi

Anna Fracassi

Finger food di pesce, da gustare all’aperto con gli amici: colori e sapori a contrasto per un happy hour colorato e gustoso.
 
Tris di polpette di mare: gli appetizer da condividere

Ingredienti per 15/20 polpette di mare per tipo:

 
• 3 uova
• 2 cucchiai di olio evo
• 1 spicchio d’aglio
• burro q.b.
• pan grattato q.b. (circa 150 g)
• sale e pepe q.b.
• la scorza di un limone bio
• 200 g di yogurt greco per accompagnare
 
per le polpette di mare verdi
• 200 g di filetto di branzino fresco
• 100 g di spinacini novelli
 
per le polpette di mare rosa
• 200 g di tonno fresco
• 100 g di barbabietola lessa
 
per le polpette di mare nere
• 200 g di filetto merluzzo fresco
• 100 g di olive nere
• 1 bustina di nero di seppia

 

Preparazione

 
Il procedimento è velocissimo, da ripetere per ogni tipo. È consigliato partire dalle polpette di mare verdi perché sono le meno “coloranti”.
 
Dopo aver sbattuto l’uovo in una terrina con un pizzico di sale, di pepe e la scorza grattugiata di un limone bio (ben lavato), unire il branzino a tocchetti e gli spinaci passati in padella con burro e aglio, ridotti in crema.
 
Ho amalgamato bene il tutto, aggiungendo pan grattato per ottenere un composto compatto, ma non secco (a me sono bastati 50 g ma dipende da quanto avete strizzato gli spinaci). Dopo aver bagnato le mani formare delle polpettine e disporle su una teglia ricoperta di carta da forno.
 
Per le polpette di mare rosa eseguire lo stesso procedimento, unendo il tonno, l’uovo condito e la barbabietola lessa frullata (si possono salare con un pizzico in più per bilanciare la sua dolcezza).
 
Aggiustare di pan grattato e formare le polpettine.
 
Infine dedicarsi al branzino che va sminuzzato e amalgamato con l’uovo condito, il trito di olive e il nero di seppia.
 
Dopo aver mescolato con il pangrattato per trovare la consistenza giusta, creare le polpette di mare nere.
 
Quindi cuocere in forno, caldo 180°, per 10/15 minuti e poi ripassare in padella con l’olio, così da avere una consistenza croccante ma non eccessivamente fritta.
 
Servire con una crema di yogurt greco, condita con olio, aglio, maggiorana e pepe affumicato.
 
Finger food di pesce, da gustare all’aperto con gli amici: colori e sapori a contrasto per un happy hour colorato e gustoso.
 
 

 
L'appetizer vien mangiando: ceviche di pesce bianco allo champagne

ANNA FRACASSI

Cucina, scatta e scriva dal 2011 su L’ennesimo blog di cucina, il luogo dove racconta la sua quotidianità tra fornelli, macchina fotografica e progetti di comunicazione visiva per ristoranti, magazine di cucina e food brand.
 
Nel tempo libero, viaggia, osserva e assaggia il mondo, alla scoperta di cose belle da mangiare anche con gli occhi.
 
www.lennesimoblogdicucina.com
info@lennerimoblogdicucina.com
 

 


Leggi anche “L’appetizer vien mangiando: ceviche di pesce bianco allo champagne
 
 


Potrebbero interessarti anche