Spreco alimentare, il “Bollino Ok CODACONS: no agli sprechi sì all’ambiente”

no allo spreco
In occasione della giornata contro lo spreco alimentare, oggi 5 febbraio, Codacons lancia ufficialmente l’iniziativa: un bollino che identifica le aziende impegnate contro lo spreco alimentare e attive con misure contro le eccedenze alimentari. Il “Bollino ok CODACONS: no agli sprechi si all’ambiente”, riporta il sito di Codacons, “è un attestato con cui si certifica che un’azienda di ristorazione o di distribuzione ha messo in atto almeno due iniziative contro lo spreco e/o per la riduzione di rifiuti organici, ed abbia adottato un piano per la gestione ed il riciclo delle eccedenze alimentari. Come spiega l’associazione “Ogni anno infatti l’industria, la ristorazione e l’agricoltura producono in Italia sprechi alimentari per 3 miliardi di euro, con danni per la collettività e per l’ambiente.
 
no allo sprecoIl principale obiettivo di questo progetto, quindi, è quello di riuscire a favorire una concreta riduzione dello spreco e dei rifiuti, nonché di promuovere pratiche di reimpiego delle eccedenze alimentari al fine di garantire un maggiore rispetto dell’ambiente da parte di tutti. Nello specifico le aziende che vorranno dotarsi del Bollino dovranno adottare sistemi di misurazione e controllo per quantificare le eccedenze alimentari e i rifiuti e monitorare i miglioramenti raggiunti e le eventuali criticità, misure per la prevenzione delle eccedenze alimentari e dei rifiuti e misure per la ridistribuzione, il riciclo e il prolungamento della shelf-life degli alimenti in eccesso”.
 
Una volta certificata, l’azienda o il ristorante avranno numero di vantaggi: potranno esibire e pubblicizzare il bollino, potranno essere inseriti in un elenco dei soggetti virtuosi che sarà pubblicato online, ma non solo un’apposita applicazione permetterà ai consumatori di accedere all’elenco delle aziende aderenti al progetto e di individuarle anche tramite la geolocalizzazione.
 
Per maggiori informazioni o aderire all’iniziativa:
 
alessandro.sproviero@gmail.com

elisa.alessandrini4@gmail.com
 
No allo spreco


Potrebbero interessarti anche