Obesità: nuove regole di esportazione negli USA per i prodotti alimentari

Gli Stati Uniti sono il paese con il maggiore tasso di obesità al mondo. Secondo il rapporto dei Centers for Disease Control, il 39,8% degli adulti e il 20,6% degli adolescenti sono obesi. Anche nei bambini troviamo percentuali alte: tra i 6 e gli 11 anni la percentuale si attesta a 18,4%, mentre nei piccoli tra i 2 e i 5 anni la percentuale è del 13,9%.

Per questo motivo la Food and Drug Administration ha emanato nuove norme per i prodotti alimentari in vendita negli Stati Uniti, ritenendo che le vecchie etichette nutrizionali in vigore dal 1994 non hanno contribuito a diminuire il fenomeno. E’ richiesta quindi una modifica delle tabelle nutrizionali e in particolare delle bordature, dimensione e posizione dei testi, l’eliminazione dell’indicazione di alcuni elementi (es: calorie da grassi) e l’inserimento di nuove informazioni (es: zuccheri aggiunti).

 

Obesità

La data di scadenza è fissata per il 26 luglio 2019, entro questa data le aziende alimentari dovranno adeguarsi alle nuove norme effettuando anche analisi precise degli ingredienti, per le imprese con fatturato superiore a 10 milioni di dollari, invece, dovranno mettersi in regola entro il 2018.

 

Come riporta il Centers for Disease Control, circa il 70% degli americani è obeso o in sovrappeso e le nuove regole hanno quindi l’obiettivo di tutelarne la salute.
 
www.cdc.gov.html per leggere il rapporto integrale con i dati statistici!
 
Leggi anche “Allergeni non segnalati nelle etichette? Ecco le nuove sanzioni per il 2018
 

 
 


Potrebbero interessarti anche