Cibo cinese e vino italiano? Sì, con la guida all’abbinamento

L'innovativa guida, in collaborazione con Club AIS Cina, diventa un prezioso strumento di marketing per le cantine italiane

Mangiare cinese e bere italiano

Per la prima volta arriva una guida dedicata al solo abbinamento dei piatti della cucina cinese, sia tradizionale sia contemporanea, con i vini italiani. La guida si chiama Zhong can yi jiu (中餐意酒) ed è accessibile a tutti dal sito chinesecuisines-itwines.com e da zhongcanyijiu.com.cn.

Prodotta in lingua cinese e in inglese, la guida nasce dai lavori del programma Chinese Cuisines meet Italian Wines, promosso dall’Italian Wines World Summit, prodotto da The I Factor (Hong Kong – Dubai), in collaborazione con tredici grandi nomi della cucina cinese di Pechino e Shanghai, il Club AIS Cina, il Chinese Culinary Institute di Hong Kong e Star Gourmet Communications (Pechino), con il patrocinio dell’Ambasciata Italiana in Cina e dell’ICE di Pechino.

Un progetto lungimirante, partito da un assunto elementare: l’abbinamento immediatamente riconoscibile è con la propria cucina, pertanto, se vogliamo introdurre più facilmente i nostri vini in un Paese la cui cultura gastronomica è diversa dalla nostra, li si abbina ai piatti tipici di quel territorio. I piatti, realizzati da cuochi scelti tra i più importanti ristoranti di Cina, Hong Kong, Macau, Taiwan e Singapore, diventano così i perfetti ambasciatori del made in Italy vinicolo.

La guida si appresta così a diventare la maniera più intelligente di avvicinare il popolo cinese alle cantine italiane, quarte nella classifica dei fornitori, con il 7% della quota di mercato. Uno strumento prezioso che farà parlare a lungo di sé.
 
Cibo cinese vino italiano


Potrebbero interessarti anche